Il 15 Aprile 2018 si è svolta la quarta Festa Diocesana degli Adolescenti

19 Aprile 2018 - don Antonio Magnotta

don AntonioCarissimi animatori e sacerdoti, desidero esprimere la mia gratitudine per la bella riuscita della quarta giornata diocesana per gli adolescenti che si è svolta a S. Maria dell'Acero – Velletri lo scorso 15 Aprile. Il mio grazie perché è il frutto dell'incontro feriale con molti animatori nelle prefetture. Il segreto della giornata è stata proprio la presenza di 110 animatori: una testimonianza stupenda per i ragazzi! Vedere all'opera tanti educatori ha fatto respirare un clima di servizio e ha reso tutto sereno e agile!

E' stata una vera festa: ho visto i ragazzi contenti girare negli stands, non scoraggiarsi davanti ad una piccola pioggia di sabbia, cogliere il senso e il contenuto della proposta, mescolarsi a vicenda, sostenersi e stringere amicizia!

Grazie alle parrocchie che hanno partecipato e grazie davvero perché ciascuno ha contribuito a far vedere l'autenticità, il cuore pulito e sereno dei nostri ragazzi, la loro voglia di sentirsi a casa nella Chiesa. Grazie perché insieme ragazzi ed animatori, siete riusciti a far vedere un volto bello di Chiesa, dove era palpabile il "desiderio di mescolarci, di appoggiarci, di prenderci in braccio…. di essere una vera carovana solidale" (Evangelii Gaudium)!
Grazie all'equipe diocesana per il lavoro silenzioso e tenace e ringraziamo il Signore perché stiamo vedendo crescere quest'iniziativa che ha visto quest'anno circa 500 ragazzi stare insieme un giorno intero!

Ciò che ci preme nel cuore non è essere in tanti, ma sostenere l'accompagnamento feriale dei gruppi adolescenti all'interno delle nostre comunità: è questo il desiderio che abbiamo ogni volta che c'incontriamo e facciamo incontrare i nostri ragazzi.
Aggiungo inoltre che sono rimasto davvero edificato nel vedere la qualità del silenzio e della preghiera dei ragazzi alla fine della giornata durante la Celebrazione Eucaristica: a ciascuno di loro grazie per aver messo nel cuore la voglia di continuare a gustare l'amicizia con Gesù!
Continuiamo a sostenerci e a dare radice, sempre e solo nella comunità, alla pastorale giovanile!

A presto, don Antonio

 

immagineimmagineimmagineimmagine

immagineimmagineimmagineimmagine

 

Preghiera di conclusione della Festa Diocesana per gli adolescenti

Quanti selfie, Signore?
Sì, lo riconosco! Ne faccio tanti da solo o da sola,
davanti allo specchio della mia camera,
tantissimi in luoghi e in situazioni più strane,
con gli amici nei momenti spensierati e di festa,
in parrocchia, a scuola, alla fine di una partita, in gita, sul pullman, in metro…
in un momento in cui non mi va di pensare a nulla….
qualche volta per fissare un'emozione, per ricordare un evento,
per dire a tutti: qui ci sono stato, qui ci sono anche io!
Sì, Signore, vorrei esserci anch'io, ci tengo ad affermare la mia identità,
a dire a tutti: esisto, vivo, ci sono!
Anche Tu hai sentito il bisogno di dire: non sono un fantasma! Sono vivo!
Ma Tu lo hai potuto dire solo dopo averci amato fino alla fine,
ci hai fatto capire che una persona lascia la sua firma,
non è un fantasma solo se si è donata!
Sì, Signore, noi siamo qualcuno solo se amiamo,
solo se non chiudiamo il cuore in un selfie,
ma lo trasformiamo in una sorgente di amore!
Signore, Tu oggi mi dici: A che cosa selfie?
Mi fai capire che ci sarò anche io nel mondo
solo se provo a rispondere alla domanda: a che cosa servo?
Grazie, Signore, perché il selfie più vero
è quando cercherò di trasmettere attraverso i miei occhi i tuoi,
nelle mie mani le tue, nel mio cuore il tuo e mi farò la domanda:
A che cosa serve la mia vita?
E saprò che Tu hai pensato per me cose grandi:
se servirò solo ad una persona avrò fatto il selfie più bello della mia storia!
Amen